ANTERION

Questo esame permette un’analisi di tutte le strutture del segmento anteriore oculare (cornea – camera anteriore – iride – cristallino) con precise misure. Tra i numerosissimi parametri che possono essere valutati ci sono le varie curvature della cornea (ricostruendone una topografia), la profondità della camera anteriore, l’ampiezza dell’angolo camerulare, lo spessore del cristallino ed il suo rapporto con il piano irideo.

Questo tipo di esame pertanto può rendersi estremamente utile in molte patologie: nelle patologie corneali, tipo nel cheratocono; nei glaucomi in cui si sospetti una alterata dinamica dell’angolo camerulare (glaucomi ad angolo stretto o con plateau irideo), oltre che nella rilevazione dello spessore corneale; nelle valutazioni in previsione di interventi di chirurgia refrattiva o di cataratta.